Home

20130310-224527.jpg

Guardo la mia luna sgombra
nel primo polline viaggio
volo nella primavera
e lì ti sogno di assaggio

Splende la stella lontana
tra le tue colline nude
la inseguo di dita tese
e la mia notte s’illude

Malinconia il non averti
di labbra spesse di gemme
profuma di te il giardino
e della tua rosa in fiamme

Tra le guance del mio cielo
libro un bacio di palpito
raggierà la tua persiana
un arpeggio mai sopito

Amarti di tende in vela
volerti intessuta trama
sognarti alito che freme
cantarti il mio cuore affama

francesconigri©10.03.2013

*

Annunci