Home

20130316-142805.jpg

Mi stelo ruvido tra le tue dita
intono di slancio il caldo e l’umido
s’afa rinfresco e coloro il vapore
s’erge di prato e cielo il mio respiro

Trabocca il calice i petali in carne
nettare di domani d’attimo in te
profuma intenso di pistilli in labbra
come il bacio che saliva d’amarci

Amo di stelo ruvido e intessuto
cuore in palpito d’alitarti sangue
vive in te del darsi più d’ogni arteria

Ossigeni l’aria di luce e terra
e canto il tuo infiorarmi in primavera
seme tra le tue zolle per l’inverno

francesconigri©16.03.2013