Home

20130323-214903.jpg

Sarò in palmo il bagno del tuo tramonto
quello colto d’appassionato fresco
riempie i pori del tuo corallo fine
attende sera mare d’immergerti

Chetata di catarsi in me tu fluirai
calata delle tue spiagge ormeggerò
marea intrepida io àncora di grotta
carezza la mia spuma di toccarti

E a notte sarà fiaba del nuotarsi
quando il buio brezza terra a orizzonte
vi sei dentro d’immenso che ti prende
di stelle s’ama ancora ingordo il giorno

francesconigri©23.03.2013