Home

20130328-143806.jpg

D’inseparabile vive il volo e il non
la penna che d’incrocio in aria scrive
arruffarsi in brivido che respira
più d’alito di nuvola al suo cielo

D’inseparabile tempera in legno
posa stagioni scritte di riparo
ammanta di strofinìo e desiderio
più di artigiano cesello alla sua arte

D’inseparabile di zampe fonde
canta e vibra in pelo di petto in petto
la melodia di cuore a cuore ch’ama
più dell’orchestra d’archi ai suoi violini

D’inseparabile si ciela al cielo
versa rime di zolla a terra in bacio
la semina di becco in becco dura
più d’aratro che non vede mietere

francesconigri©28.03.2013

Annunci