Home

20130329-111336.jpg

Giungerà quel sogno come di un’alba
come la luce del viale che anima
e quel sorriso negli occhi che attende
sarà tepore in vetro a primavera

Leverai canto in mattino schiomato
lacci sciolti del solitario denso
quando t’intoni e sussurri di labbra
e pettini oggi che vuole il domani

Grande il cuore che contiene le note
insegue la corda e s’annoda in giorni
e se lieve un bacio sfiora il pulsare
non vale campana alla sua melodia

Sarà un giorno o una notte certo sarà
giungerà quel sogno come di soffio
risventa la casa e ne fa prateria
e pelle su pelle ne veste il cuore

francesconigri©29.03.2013

Annunci