Home

20130330-120010.jpg

E’ quella musica che danza dentro
voragina il mondo delle tue corde
filacciate trame di seta e cuore
complici scivoli alle stelle in viaggio

È vento e sibilo in fessure tese
d’incastrate pietre al mio trullo vuoto
veste il rifiorire e conosce il cielo
dove mi posi il tuo passo incolmato

È il letto d’erba che più non conosco
soffice delle tue chiome in passione
profumano il vento e ne scrivi alito
quello d’un bacio che libera l’uno

È il fiume dove s’accasa il tuo ponte
lucchetta il tuo trascorso alla mia foce
fa del tuo mare e del mio un solo mare
e mediterraneo abbraccio dei viaggi

È quella musica che prende dentro
riempie il mio mondo del tuo disegnare
ritratti di punta in dita notturne
rincorrono lì le tue labbra il sogno
di sgomentato arpiglio in me si spiega

francesconigri©30.03.2013

Annunci