Home

20130401-083925.jpg

Sottile linea lega notte all’alba
quando ritira il mare le sue spume
e sfanga la sabbia pronta d’umido
speroni di terra al sole prossimo
‘chè risplenda ancora di linfa rossa

Già profuma il muschio del proseguire
dove lo scalzo scivola di scoglio
e alga di stellato raggio l’influire
s’accende di prima schiusa il mattino
più dell’orizzonte ti sboccia il cuore

francesconigri©01.04.2013