Home

20130403-222245.jpg

Canto di sogno ambrato questa notte
raccolto nelle chiome del tuo viso
come le stelle splende in questa luna
quel granaio che attende la tua spiga

Canto delle tue dune in questa terra
raschiate in dita di carezze ferme
dove la semina di serre e sabbia
giunca in tenerezza che si zattera

Canto del pianto d’insistente pioggia
sanguina la foglia che sfida il tempo
d’amare accesa veste il rivivere
la primavera che resiste ai tempi

Canto del silenzio che romba il cielo
invece dei passi vicola il gatto
un gallo canterà il mattino ancora
e t’avrò nella mia bocca come il buio
sulle tue labbra profumerà il pane

francesconigri©03.04.2013

Annunci