Home

20130410-100355.jpg

Di punto eclissa il sole di mattina
d’ammiro del mistero del tuo sguardo
miraggio d’apparire e scomparire
pianeta l’orbita del tepore e attrai
più innamorato io di quel mio viaggiargli

Di punto eclissa il giorno a primavera
canto ancora rondina ed è già estate
il buio ferma la luce sola e raggia
poi un fremito t’avvolge come spuma
l’amare s’oltra ai viaggi e già si volta

francesconigri©10.04.2013

Annunci