Home

20130412-104608.jpg

Mi sei apparsa in sonno nudo stanotte
e il ramo fiorito ha cantato in luce
tra le pagine svolte del librarti
raccolta di chiome e smossa d’aliti

Ho dischiuso gli occhi e così t’ho vista
come il levante alla luna che cresce
nel vaso del tuo profumato fiume
ho annegato specchi e spento parole

Ho dischiuso gli occhi d’arazzo vivo
in mare il faro ardiva la tua notte
e oltre il velo di pelle dell’ondato
il tepore carezzava il mio fluirti

francesconigri©12.04.2013