Home

20130423-183218.jpg

M’incanta il manto della primavera
quando la terra infogliata si scalda
e le sue acque salgono al cielo umide
d’ascendere a densarne il freddo colmo

Incantano il rosso e il nero d’anima
se giocano a giocarne la sua luce
le sue gocce si fanno tavolozza
d’ogni tramonto che si volge all’alba

E può scrosciare lacrima o sudore
il sorriso cantarne lodi o vespri
la malinconia la sua farruca ma
quel manto sa di tocco in bacio pregno

francesconigri©23.04.2013