Home

20130501-093840.jpg

Oggi mi sospenderei così al tempo
del dormiveglia che profuma di te
la notte ha scritto il fitto all’alba piena
e il giorno mi rotola nel tuo prato

Il tuo sguardo posa di ciclamini
la farfalla della tua primavera
e i petali ti rugiadano ancora
del sonno schiuso che più non si vuole

Lo sbocciare di braccia prende e infiora
lo respiri e più scordi ogni lavanda
il suo sapore è quel barlume vasto
che mediterranea la tua prateria

francesconigri©01.05.2013