Home

20130522-215042.jpg

Via del Mare c’è uno splendore
bacia il sole ad ogni stagione
e nessuno si fa ragione
del rossore del suo pudore

Via del Mare c’è una signora
nei suoi occhi c’è una fanciulla
ha uno sguardo che sa di culla
ma una pelle che ti divora

Ha un ventaglio per il suo tango
con cui sventola il suo profumo
se ti sfiora non c’è più il fumo
dei pensieri stretti di rango

Via del Mare sta tra i suoi colli
ondulati al suo sapore di seni
setano fiori sempre pieni
senti il battito e ti ci incolli

Pulsa il cuore nelle tue vene
come quando di primo amore
dentro t’esplode ogni tuo ardore
del ragazzo che pensa e viene

Via del Mare è lacca di cuore
è l’eleganza delle sue unghie
che ti legano come cinghie
più dell’anello che porta a ore

Via del Mare ci andò il poeta
nel suo canto la serenata
della donna che è maritata
al suo sogno che vuole creta

Ama e vivi di piuma al cielo
vola leggera dello stelo
soffiaci sopra del tuo vento
di ringhiere ti muore il sole
alita l’attimo al momento
il tuo nettare vuole il sale

francesconigri©22.05.2013

* Omaggio al grande Faber

Annunci