Home

20130529-202657.jpg

Al parco del lago il vento stormiva
era il cinguettio del battere d’ali
e le foglie della tua primavera
il mio volo nel tuo cielo risgombro

Un po’ fresco e un po’ soleggiato in slancio
l’attimo spensierato del pensarti
alle sponde il profumo d’acqua dolce
e sul tuo viale il calpestio dell’erba

Un velo di ricamo che si sgamba
la felicità dell’attimo svolto
s’infiora d’un dedicato schiudersi
di silente sapore tra le labbra

francesconigri©29.05.2013

Roma Eur, Parco del Lago

Annunci