Home

20130531-194125.jpg

C’è sempre pur se non si vede
il suo profumo persiste e
nel salmastro delle mie labbra
scrive il tuo sale in respiro

È il candido vestito bianco
d’un’anima che s’immensa
e ogni tessuto su te veste
la pelle riccia di spuma

I colli non ti trattengono
emergi e fluisci schiomata
e se pur ti copri di schivo
l’umido schizza il sapore

Morbide d’onda le tue curve
hanno forza dell’oceano
e quando poi si fanno sponda
il succo nutre la riva

Lacrimi di fiume e ti sfoci
e il tuo sorriso orizzonta
il tuo crepuscolo saluta
come l’alba ricorrente

Navighi il mondo e lo contieni
e accogli il remo rugato
sei il viaggio d’interminabile
e la vita vi si frutta

Per questo esisti e specchi il cielo e
l’infinito a te s’ispira e
per questo in te lo porti in velo
‘chè ti si ami di marea alta

francesconigri©31.05.2013

* il mare è “dentro”..

5 thoughts on “Ode al tuo mare *

I commenti sono chiusi.