Home

20130605-204737.jpg

Il sogno gemella la notte al giorno
come la barca che va e che ritorna
s’orma di boa eppur si slarga di remo e
la sua carena vive nell’immenso

Il sogno allatta il bacio del salmastro
come di seni dell’amore il fiato
silente il sonno ne prepara e frutta
il risveglio del riccio al suo fondale

E il barlume si legge del sapore
d’un crepuscolo umido di palpebre
sa della rete della primavera
calata in chiusa e tirata di gocce

francesconigri©05.06.2013

20130605-204804.jpg