Home

20130619-212010.jpg

Rovescerei il tacco per perdermi in te
del sinuoso calzarti della seta
come pelle imporata di brividi
sul cuore nudo di sangue che pulsa

Tra lo scivolìo di colline e prati
dal gusto del mare che s’onda fiero
sarei per te il mediterraneo estivo
di marea gonfia il petto e dentro resta

Perchè l’amare è il rovescio del secchio
bagna i sorrisi dei segreti umidi
li saliva in rivoli del suo pieno e
invita le mani al riempirlo d’ancora

francesconigri©19.06.2013

Annunci