Home

20130629-104912.jpg

C’è un posto dove i sogni
dipingono il germoglio
alba in sforzato sguardo il
notturno chiaroscuro
ricama di sorriso il
leggero filo d’oggi e
ti trama l’impensato
t’inarchi come in tuffo
t’ali di delicato
di te sei vivo e vivi
il tempo schiara il sogno e
sotto di te nuvola

C’è un posto dove rughi
in passi ormati in scia
spallato in cicatrici
e in incontri di dossi
si trecciano le croci
pesate ed impesate
un nodo d’ulivo olia
e il vento ti carezza
del soffio di un canale
scorre ogni linfa piena
tra le pulsate vene e
il darsi è unico sangue

C’è un posto dove il passo
fruscia d’orante bosco
dell’umido si bagna e
piange more d’arbusto
ricresce meraviglia
nell’inconfondibile
rumoreggia di poco
ma avanza di profumo
si spande d’intense onde
s’ammara di corallo
e spuma di battigia
quel nido di rondine
che più non migra il mondo

francesconigri©29.06.2013

3 thoughts on “C’è un posto

I commenti sono chiusi.