Home

20130803-175949.jpg

Da qualche parte della battigia sei
tra quei granelli soffiati di sole
dove l’umido e l’afa si danzano
del tempo brezzato di terra e mare

E sei pelle cotonata di sale
tra righe mosse di labbra di cuore
come la cala che ondata v’attende
quel bacio di letto che linea il cielo

T’amerò delle vie inventate al solco
quelle che arano l’umido e fruttano
come quel succo estivo delle reti
che guizza il pescato che s’intavola

Tu godrai delle mie mani di barca
ed io gusterò il salmastro alla bocca
il pieno e il vuoto scriveranno in spuma
il fondale che benedice la prua

francesconigri©03.08.2013

Annunci