Home

20130829-213721.jpg

Quando i silenzi saranno compiuti
e la notte avrà viaggiato ogni luna
e le stelle scritto d’ogni lucerna
alle righe del mare i brillii inquieti

Quando tutto il detto sarà alla carne
il sangue che ha scritto ogni giorno smosso
o la pelle tesa del sole fermo
o la ruga che rivola piovuta

Quando il tempo avrà sensato dei tempi
il pulsare che si fibra alla corda
e l’equilibrio non temerà il vuoto
della vena in tempia che batte il ciglio

Allora ti riempirò alle mie labbra
della danza che saliva l’anima
il taciuto saprà un’unica lingua e
il versato ne vivrà il fruscio umido

Il tuo fiume comprenderà il mio fiume
il mezzogiorno avrà in sè gli altipiani
i ponti congiungeranno i lucchetti
ed un mare disseterà i vitigni

Tu scorrerai in me al bagnarci di riva
il mio latte sorgiverà ai tuoi seni
gli incastri ridisegneranno gli archi
e l’amare l’arte di quest’amarsi

francesconigri©29.08.2013

Annunci