Home

20130922-195534.jpg

Vive l’uomo
finché inciampa d’amare
e si svolge o si riavvolge

Vive anni od uno solo
pur di amare
o di fuggirlo o ripudiarlo

Vive davvero e solo
l’attimo spesso dell’amare
e lì
fissa il tempo o l’abbandona

Muore ogni volta
che non è sé stesso
e nell’oblio giace
del suo inferno vuoto

Del suo domani
può decidere il sempre
il mai o il non più
e può farlo sempre
e sempre al bivio
tra l’amare ed il non essere

francesconigri©22.09.2013

Annunci