Home

image

Tratteggerei accanto a me i tuoi contorni
di ciò che delinea e che non delinea
per dare un suono al mio gustarti in sguardo
della visione del nudo d’amare

Ti farei parola che versa pelle
quella che di silente sboccia il buio
declama solo il cuore del pulsare
e il sapore del bacio basta al canto

Tutti i colori notano in corale
la fame della luce che si sazia
e musica di poesia l’intrecciarsi
d’autunno che d’estate spoglia inverno

Calda al calore del mio inchiostro al bianco
d’umido che accoglie di sabbia il mare
sventa già il lenzuolo dello scoprirsi
e la resa si bandiera alla marea

francesconigri©25.10.2013

Annunci