Home

image

La sera autunna il giorno e un pò lo sfoglia
e il vento che ha respirato il cielo
schiude ancora l’altalena d’umido
dei tempi che viaggiano il freddo e il caldo

Gocce oggi d’azzurro nel fiumarsi
sfilano i passi d’antico ai lampioni
è il fulmine che tuonò a notte scorsa
che freme della sua liquida estate

Viaggia di cotone in pelle ricciata
d’un soffio di chioma che risospira
è lo spettinato che arde dal legno
quella fiamma che non muore il tramonto

Brucia la cenere come di sabbia
e il mare approda sempre del suo olfatto
pizzica di quel sole della notte
che fa d’una luna dell’ombra luce

francesconigri©05.11.2013

Annunci