Home

image

In ogni tempo
d’ogni tempo
per tutto il tempo dei tempi
ti bacerei così
sino alle rughe delle chiome
in ogni grigio urbano
d’ogni terso nascosto
in ogni inutile terrazza
alle radici di cemento
in faccia alle finestre chiuse
nel gelo che non ci coglie
d’ogni sfondo che non s’assottiglia

Perchè il sapore del fluire
che ferma lo spesso del tramarsi
è in quell’intreccio scivoloso
dove i colori sono carne
dove basta il cuore sgombro
dove l’utile non ha senso
dove le zolle fondamentano l’alto
dove gli occhi chiusi gustano
dove il calore scorre i polpastrelli
e il nudo d’anima s’arazza grande

Ti bacerei così
del nulla che si cerca e
del tutto che si trova
perchè così ti penso quando
percorro i mondi di terra che
sprofonda ai gradini dei mari

Si fa il cielo dove nessuno pensa
e i salati si gonfiano del raro

francesconigri©28.11.2013

Annunci