Home

image

Il coraggio del nudo
è uno spoglio di viola
grave e brillante annota
i suoi chiarori all’arco

Cupido imparò il teso
dalle sue corde forti
e il giusto contrappeso
dai suoi fiori bassi e alti

Profuma del lignarsi
che s’armonizza al suono
e l’aria tutt’attorno
ora i suoi tronchi pieni

Zucchera del suo succo
l’acero tra le foglie
eliche d’involarsi
tra i viali d’impensato

E sempre si gocciola
di linfa ai suoi canali
tiranti d’impavido
al risuonar d’abete

Petali di contralto
i suoi tocchi di pianta
essenza dell’alito
votato al tanto e insazio

E se ti luni al bacio
del suo pregnare il cielo
cos’è ogni musicare
se non quel velo ai piedi

francesconigri©09.12.2013

Annunci