Home

image

La luna quasi piena del ritorno
il gelo ne splende del giorno andato
e il viale curva il sospiro del ciglio
alla malinconia dei nudi rami

Disegna al freddo l’abbraccio del tempo
quello che resta al colmo del suo vuoto
e il sapore del calore riassaggia
il legno e le foglie e le sue ondate

Mare invisibile che non soggiace
si spoglia e poi si spuma alla sua barca
nel cedersi e ritrovarsi d’albero
timona del denudarsi che s’ara

Se solo fossi qui con me d’un bacio
a colorare il che manca allo spicchio
la foschia saprebbe di sale in gocce
e l’umido il che vale al rigirarmi

francesconigri©16.12.2013

Annunci