Home

image

Adesso
adesso
vorrei averti adesso
d’adesso

Rotolare
tra le dita dei silenzi
l’addobbo magico
della pelle sulla pelle

L’adesso

Distenderei
le pieghe segrete
le luminarie del cuore
i rami dell’anima
come un
pavimento affamato di
luce notturna
come
la polvere tra i listelli
che vuole il soffio
dell’aria brinata

Ecco
adesso mi brinerei di te
per fissare il calore
conservartelo
schiumartelo di sempre
del poco a poco
del pezzo a pezzo
di morso al morso
come un gusto
che s’insaliva d’un bacio

I colori del volerti
si sfilano alle atmosfere
e s’impadroniscono di sospiri
lenti e lunghi
come una festa infuggevole

E vorrei sorriderti
come una stellla in
cima all’albero
svetta sventa gradìna
e scende i sogni
al profumo del verde

Sempreverde
sempreverde il volerti
tra la neve
nel sole
le sue radici bevono
ogni goccia dei tempi
e tra le stagioni
il tempo
è il volerti d’adesso

D’estate mi gonfia
d’inverno mi veste
del nudo che ti darei
d’un vento di primavera
che s’accende d’autunno

francesconigri©18.12.2013

Annunci