Home

image

Ti auguro
la forza del mare e la sua debolezza
le onde che fanno del vento il parto
e il profondo del fondale il letto
perchè il cielo ti assomigli
come la spuma che sala la terra

E ti auguro
i moli accesi d’orizzonti
e i legni alberati di nascita
perchè che tu parta o ti ritorni
d’una rete vuota o piena
non dimentichi mai
che il remo e la carena
sono il ramo e le radici
delle mani rugate dell’osarsi

francesconigri©Natale2013

Annunci