Home

image

E poi s’arrivano così d’un viaggio
d’inconsapevole che bacia e abbraccia
come il tramonto già sgusciato al cielo
dove la notte s’alluna dell’alba

Gli universi girano dell’attorno
e il tutto spiega e danza il prima al dopo
quando un mondo domanda all’altro l’ora
e gli emisferi sorridono i nudi

Le comete intrecciano scie cadenti
i sogni camminano su farfalle
e le nuvole sgombrano gli incensi
ed i fumi sanno di miele e fiori

Sa del denso l’intenso che sapora
e l’appoggio ai tempi fretta la sfida
quella che fa tenera la passione
che stupisce la mente del battito

Nati sincroni d’alchimia ed osmosi
fondono il fuso d’ogni continente
e se vanno mai più si ripartono
le anime cingono degli equatori

Gli spazi allo spazio sono finestra
dove tuffarsi di saliva in cuore
e lo stupore scrive meraviglia
di suoni fitti d’intrecciate lingue

francesconigri©08.02.2014

image

Annunci

4 thoughts on “Almanauti

  1. http://hebesebastiani.blogspot.it/2013/12/almanauta-almanauta.html ALMANAUTA /// ALMANAUTA

    Se detenga el tiempo
    que solo se escuche el temblor indomable de cada parte de mi
    solo el perfume de mis poros abiertos se evapore

    Mis muslos tensandos
    llevan una cierta prisa
    cierta prisa de ti

    Sube el calor pulsando
    y se detiene en mis mejillas
    incendiándolo todo
    y me humedesco para que bebas
    almanauta sediento

    Hidratado de mi no serás el mismo ninguna vez otra vez

    Encontrarás mil puertas por donde entrar a mi
    y yo
    te recibiré

    Hay en el aire una pausa inmóvil

    Nos estamos amando

    Hebe Sebastiani

    (TRADUZIONE ALL’ITALIANO)

    Si fermi il tempo
    e che solo si possa ascoltare il tremore indomabile di ogni parte di me
    soltanto il profumo dei miei pori aperti si evapori

    Le mie cosce tese hanno una certa fretta
    una certa fretta di te

    Sale il caldo premendo
    e si ferma sulle mie gote
    mandando in fiamme tutto

    Mi inumidisco perché tu possa bere
    almanauta assetato

    Idrato di me non sarai più lo stesso
    mai un’altra volta di nuovo

    Troverai mille porte da dove entrare in me
    ed io
    ti riceverò

    C’è nell’aria una pausa immobile

    Ci stiamo amando

    Hebe Sebastiani

    Bene…si parte… 🙂

    Mi piace

I commenti sono chiusi.