Home

image

Lo sguardo d’anime è un volo piano
sincrono di polpastrelli incantati
che suonano il tessuto vellutato
dell’impossibile che si fa pelle

È un volo di dita planate d’ali
tra le fessure d’un vento di pori
tagliano l’aria di quel respirarsi
che mangia i sospiri e li nutre in labbra

Fiumano di mare salmastri schiume
le leggi nei profumi dei vapori
cambiano fitte nebbie in stanza spessa
e l’invisibile è un latte al seno

Il suo cielo ha pareti di strade
larghe ed ampie d’un abbraccio abitato
di letto cullato a fissi sapori
tra nuovole sciolte in gocce di lingua

Si parlano zitte e tacciono il prima
silente il dopo cucito dell’ora
perchè da sempre si sanno di tutto
e nulla eguaglia quel poco che basta

È un bacio stretto che espande i cuori
ed il forse è un cuscino colmato
e i sogni del soffitto bianco e vuoto
colgono i lati di lenzuola svolte

Orizzonti e linee e rive e remate
si ricamano ai laterali bordi
penetrarsi è un fendersi d’aliti
e le torri svettano i fari accesi

Che importa che sia un inverno o un’estate
tutto attorno primavera l’autunno
lo spoglio è già nudo dei tramonti
e albe arrossano guance di tepori

francesconigri©12.02.2014

image

Annunci

3 thoughts on “Lo sguardo d’anime

  1. “È un bacio stretto che espande i cuori
    ed il forse è un cuscino colmato
    e i sogni del soffitto bianco e vuoto
    colgono i lati di lenzuola svolte” Anche questa è una bellissima immagine. A dir la verità farei copia /incolla di tutta la poesia , di nuovo. Grazie è Stupenda, Ricca, piena d’anima. 🙂 un’anima che vola e invita al volo.

    Mi piace

  2. l’ho riletta per la….. volta. E’ bellissima! Poi la foto….meraviglia, amore animoso d’anime “almanautiche”.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.