Home

image

La tua pelle è il
vissuto dei miei stessi sogni
e mentre la scorro
rivedo tutte le stelle battute e imbattute
su cui ho posato i miei sguardi
nelle notti che hanno cucito i giorni
dei sentieri lacrimati di luna
e sudati dei raggi dei venti

Una rosa di cammino
che vive delle carezze dei petali

Per questo l’amo dei miei passi
e del tuo stesso cercarmi che
riconobbi quando t’ebbi
morsa di te e di me come
lo stupore dell’ormai inatteso
solco d’attimo delle intere rotte
e porto del salparsi

Amo tutto
anche le tue rughe su cui
ho ritrovato i miei viaggi
e trovato
ritrovato te
baciata alle stesse mie rughe
canali di salive dei tempi che
rivedono il mare d’onde abbracciate

Amo tutto

Amo la lunghezza delle
tue gambe con cui danzi il
tuo attraversarmi
e con cui attraversi gli
spazi della tua consapevolezza

Il peso dell’orma alla sabbia
è un filare i chicchi alla spuma

Ed amo la tua folta chioma
giocarti
giocare
arricciata come il tuo naso
quando schiudi il desiderio di me

Le tende dei tramonti sorridono a
nascondino con l’alba certa

E tanto amo tutto
e tanto t’amo del tutto
che potrei continuare sino
a ciò che gli universi
non riempiono del cosmico

Hai riversato le rime che
smuovono gli oceani dei
riccioli delle crespe
e tutti
tutti li hai versati per
me in un solo borgo
sino a bermi
a bermi delle gocce che
mancavano ai tuoi fondali

Alzo gli occhi al cielo

La trave dei suoi soffitti
vive una maniera nuova dei
vincoli e dei pesi
e l’equilibrio della storia e
delle anime
è quel baciarci ad occhi aperti
terrazzo dell’abitarci dentro
di ciò che contemplammo
e che sperammo

Per questo quando t’ebbi
gustai le tue labbra spicchiate
per questo quando t’ho
i tuoi occhi socchiusi
non resistono al mio guadarli

francesconigri©16.03.2014

Annunci

5 thoughts on “E tanto di te tutto amo e del tutto t’amo

I commenti sono chiusi.