Home

image

Sei la forra del mare che
mi sentiera bracciata

E mi frondi i sudori
le lacrime e le spume
gli aliti e i respiri

Tra gocce d’immenso e
cristalli liquidi
cieli fondati e
fondali espirati
sguardi di ciglia intrise e
pupille tese ai larghi

di sponde ricce e lisce
muschiate e ormate
di rotte vaste e profonde
bagnate di slarghi di cielo
mi frondi ondata

Sì la tua forra è un
percorso d’onde

Scia che schiuma l’aria
acqua smossa al pelo arato
e l’andato ha tutto il
senso del riconciliato compiuto

E m’imbocchi il poi dell’ora
tra fiati e sfiati mi visioni il dopo

e arreto il frutto al molo
della casa che mi pesca i giorni

Perchè quando per
tutti tramonta l’alba
i nostri tramonti pulsano d’albarsi

Pulsa lo strascico
pulsa d’ogni maglia aperta
d’ogni fluire alle corde che mi resta

e ai pori cantano le
tue finestre aperte
porte al profumo del salmastro
al sapore della spezia del buono

e le alghe
anche le alghe bollono alle bocche
il crudo della carne s’arriccia
s’arriccia di lingue di rughe date
e le palpebre socchiuse s’aprono
tra rivoli di sorrisi d’anime s’aprono

Sei la forra del
mare delle cime emerse
e i miei crateri sommersi
che nuotano per esploderti
ti lavano dell’ossigeno baciato

Lo stanziare dei gabbiani
ricuce il rarefatto al raro
e il migratore canta del
sogno delle ali umide
e del nido che cimasa il mare

Lo stupore del restare
intreccia i rami dei viaggi

Forra
forra di mare
così ti vivo

Così ti vivo
amata mia
tra lo sgomento avvolto
mantato delle tue segrete rotte
dei tuoi slarghi schiusi
delle tue gocce schizzate
del fresco e dei vapori
degli arcobaleni piovuti
dei cristallini all’iride
del bersi e traboccare
della vita nell’amarsi
che si ricama a noi
sgomenta

francesconigri©30.06.2014

Annunci

2 thoughts on “Sei la forra del mare

  1. Con la forza della mia danza marina ti avvolgo, ti contengo e mi sciolgo nelle tue maree, ricamata, bevuta e traboccata. Nella mia schiuma il tuo stupore, che esploso di sale e vita, schiude tutte le mie grotte. Si, sgomento.

    Mi piace

    • Il tuo sì è il più bel canto mai udito da un mare. Ed ogni stupore cesella ormai ogni commessura. Che lo sgomento sia entusiasmo d’uno sciabordare innamorato. Il più bel viaggio stanziale da compiere. ❤

      Piace a 1 persona

I commenti sono chiusi.