Home

image

I tuoi voli
hanno scolpito la pietra

e i tuoi nidi alla roccia
hanno disegnato l’altare
dei vischi delle tue querce
ai cieli insistenti
che rinascono ai miei arbusti

Mi pianeggi le tue cime con
la pazienza degli altipiani

e mi noccioli a te
col profumo dei ginepri

E il mio leccio non
può non cantarti delle
orchidee che sbocciano
i passi degli orizzonti ai
cigli dell’oggi

Qui libra la casa il falco d’ali

noi sgomenti

e le battaglie hanno la fine
d’un eremo che ne loda la pace

E si ritrova

qui

la vergine nata con
la sua promessa alla vita

e la sua voglia

e quel battito di placenta
già scritto da sempre

L’arso si bagna delle
ciglia ventate alle gocce

sono le nostre salive del poi

baciano l’impossibile

e lo planano

di terre che sanno il volo
e lo vivono d’amarsi

francesconigri©08.08.2014

Pietra di Bismantova

image

Annunci