Home

Ti amo così
d’alba matura che sa del sempre

Il mare ne
saliva ai riccioli il tepore del fresco
e ne fiuma lo splendore
di sorgente all’inverso

come l’incomprensibile

verità di goccia al’immenso

che si vive e non si spiega

Ti amo così
dei cerchi fluidi alla riva

tutto converge risacca e
riconverge

liquido
come l’anima chiara e salata

profuma di scoglio all’arenile
e si muschia di sapore all’azzurro

D’infinito e profondo
perenne e vasto

così
così ti amo

I flutti placidi
quasi sorridono alle barriere ferme

e i lampioni spenti
si piangono d’ossequio

Tutto s’inchina
al tutto che protrae

Così t’amo

E perchè così t’amo
cos’è quel poi
se non il nuovo inizio d’un pescarsi a sè

Rete al banco
rete e banco

alle labbra a me ti pesci

d’unico fondale dove siamo

noi

soli e non
veri e fissi
rete e banco

a labbra di saliva giunte
d’una mattina di primavera il mare

Sempre

del sempre e
del per sempre

per questo bacio
di luce al buio
francesconigri©24032019